Specie e cloni utilizzati

Insieme alle esigenze di approvvigionamento, la valutazione delle caratteristiche dei siti d'impianto (clima e suolo soprattutto) permette di determinare quali specie si rivelino più adatte per l'impianto di Short e Medium Rotation Forestry (coltivazione a ciclo breve e medio rispettivamente). Le specie e/o i cloni più utilizzati per i diversi ambienti sono quelli indicati qui di seguito, per i quali si possono consultare le schede descrittive specifiche. Vale ricordare che la lista non è esaustiva in quanto il settore ricerca e sviluppo di Biopoplar sta lavorando su nuovi cloni e selezioni che andranno ad integrare quelli riportati.

Altre colture

Colture annuali:

Biopoplar è impegnata nella fase di ricerca su diverse colture erbacee a scopo energetico, al fine di ampliare l'offerta ai propri clienti. In questo modo si potranno soddisfare le richieste di coloro che intendono differenziare le colture fra arboree ed erbacee o che dispongono di parcelle con caratteristiche adatte a colture annuali di elevata resa. In particolare sono in corso di sperimentazione multipla la canna comune e il sorgo.

materiale di propagazione

Specie e cloni utilizzate-talee


Specie e cloni utilizzate-astoni

Il materiale genetico è accompagnato da regolari certificati di provenienza e di identità clonale che ne attestano l’origine e la qualità

Torna pagina Attività
Colture annuali
Pioppo
Eucalipto
Robinia
Salice
Arundo donax

Biopoplar Srl utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento